DulZura

La parola spagnola "DulZura" in italiano si traduce con "dolcezza": espressione di un'arte che blandisca l'animo umano e lo nutra attraverso la ricerca e il godimento del bello.

"DulZura" è anche una linea guida nella conduzione dei nostri laboratori. Un attore che si mette seriamente in gioco offre tutto di sé, si denuda, lotta perennemente con la paura di non farcela, è una creatura estremamente vulnerabile. Va pertanto trattato con "dulzura", sempre, soprattutto quando non riesce. Perché per un attore che vive una frustrazione o riceve un giudizio sfavorevole, è difficile mantenere distinti il piano professionale da quello umano e spesso il giudizio negativo dalla sua prestazione, viene trasferito alla sua persona. E questo è un delitto da evitare.


GLI INSEGNANTI

Non ci piace definirci "docenti". Perché riteniamo di non avere niente da insegnare. Mettiamo solo a disposizione di chi si cimenta nella recitazione un po' della nostra esperienza, fatta di studi, di incontri con dei maestri e di occasioni professionali. Ci sentiamo più delle levatrici, che aiutano gli allievi-attori a tirar fuori il loro mondo interiore e a metterlo a servizio di un personaggio. Li accompagniamo, in un clima protetto, alla scoperta di sé: dei propri limiti e dei personalissimi e spesso insospettati talenti.

Daniele Ciglia | Accademia d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico" (Roma)
Zulima Memba | Real Escuela Superior de Arte Dramático (Madrid)